Parco di Terramaini

Ascolta la storia del parco
Il parco di Terramaini è uno spazio verde, lembo residuo del grande stagno omonimo, che si estende per 8 ettari. Nasce da un’opera di bonifica di un’area situata a nord della città, adiacente al canale di Terramaini ed al parco di Molentargius/Saline, frutto di un accordo siglato nel 1997 tra la Regione Sardegna, il Ministero delle Finanze e il Comune di Cagliari. Il progetto prevedeva la realizzazione del parco nelle aree confinanti con il canale di Terramaini e di una serie di strutture sportive e ricettive. 
 
Il parco si sviluppa su una superficie pianeggiante, dove le aree di prato verde primeggiano sugli alberi ad alto fusto. E’ un luogo ideale per passeggiare e per fare jogging o far ginnastica tra la vegetazione mediterranea e lo stagno dei fenicotteri che ospita altre specie come i gabbiani reali. 
 
Nel parco sono state create quattro aree giochi riservate ai bambini, un teatro all’aperto per piccole manifestazioni, un campo di bocce, un’area attrezzata per giochi d’acqua e un’area riservata ai cani. 
Le specie botaniche presenti sono: lentisco, fillirea, rosmarino, corbezzolo, mirto, pini, carrubo, olivo.
 
Vi sono inoltre inserimenti di specie d’origine tropicale quali: palme, ficus e callistemon.